La rivoluzione "cavese"del 1789

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

Traduci

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Foto di Cava de' Tirreni

La Rivoluzione Francese, Napoletana e la Città di Cava

   Anche Cava de’ Tirreni dieci anni dopo la presa della Bastiglia nel 1789, fu travolta dalla rivoluzione: con l’appoggio dei Francesi, nasce la Repubblica Napoletana.

Avrà breve durata: solo 144 giorni. Voluta da giuristi ed umanisti,teologi, medici , funzionari e militari, sulla scia di ideali moderni e democratici, gli stessi che avevano animato la rivoluzione francese e che trovarono a Napoli i loro esponenti come Domenico Cirillo, Eleonora Fonseca Pimentel, Francesco Conforti, Ignazio Ciaia, Mario Pagano ed Ettore Carafa. La Rivoluzione Napoletana fu in brevissimo tempo stroncata e repressa nel sangue dalla reazione borbonica: arresti e condanne a morte furono accompagnati da raccapriccianti episodi di violenza di cui si macchiarono i sanfedisti e lazzari.


Cava vi fu solo una scarna testimonianza di cio’ che avvenne in quel tempo: la battaglia di S.Lucia, che vide i Cavesi schierati dalla parte della controrivoluzione, e il saccheggio subìto dalla popolazione ad opera dei Francesi.



Un raffronto pittorico:
La battaglia di Cava - dipinto di Tafuri      /     La rivoluzione francese - De La Croix

( tratto da …E venne la Rivoluzione catalogo bibliografico a cura di Filomena Ugliano – Biblioteca Comunale Avallone – Città di Cava de’ Tirreni.)

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Loading...