Piatti tipici natalizi di qualche anno fa

Pubblicato in Le tradizioni gastronomiche Etichettato sotto Scritto da Matteo

Traduci

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Foto di Cava de' Tirreni

Di solito la sera della Vigilia di Natale ,intorno alle sei del pomeriggio, si prepara nelle case Cavesi il “cenone”, di solito a base di pesce. Trionfa tra tutti il capitone, ma non manca il baccalà, la frittura di gamberi e di totani, accompagnati dai broccoli e dall’insalata detta “di rinforzo” ( carote, cavolfiori, cipolline, cetriolini, papacelle in aceto, olive verdi e nere). Come dolci i roccoco’ e i mostaccioli , con i loro profumi di cannella, noce moscata e chiodi di garofano.

roccoco' tradizioni tuttosucavaIl giorno di Natale di solito il pranzo tradizionale inizia con tortellini o minestra in brodo di carne o di pollo con le quali si cuociono le cicorie. Per secondo si sfrutta la carne di pollo o di vitello con il contorno delle cicorie.

Seguono poi carni di agnello con patate e piselli o un altro secondo a cui viene sempre affiancata l’insalata di rinforzo.

Ritornano poi i dolci (roccoco’,mostaccioli)  e i dolci di zucchero e pasta reale con glassa multicolore, tutto accompagnato di solito con un ottimo vino bianco lambiccato. Da non dimenticare le zeppole e gli struffoli.

Insieme ai dolci non manca la frutta secca ( noci, nocciole tostate, fichi secchi,  anacardi).

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Loading...